Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Il Progetto Grillaio

Il Progetto Grillaio Grillaio femmina (foto Michele Mendi)
Etichettato sotto

Nell’ambito di un progetto di ricerca con il Parco Nazionale dell’Alta Murgia svolto nel 2012, la Lipu ha sviluppato, nel territorio del Parco, una serie di attività di conservazione sul Grillaio (Falco naumanni).

In 25 comuni, di cui 7 all'interno del Parco, abbiamo censito la popolazione appulo-lucana di Grillaio che, nella primavera 2012, era composta da 12883 - 13845 individui.

Abbiamo attivato e gestito 2 webcam su un nido di Grillaio, nel Comune di Gravina in Puglia. Abbiamo monitorato e mantenuto vari nidi artificiali, nonché inanellato i pulli.

La percentuale di nidi artificiali occupati nel 2012 è stata del 54,5%, pari a 97 nidi artificiali occupati su 178 nidi artificiali controllati, con un incremento percentuale del 10,5% rispetto all’occupazione del 2011 (44%, 93 nidi occupati su 209 nidi installati e controllati). 270 sono stati i grillai complessivamente inanellati nella stagione 2012, dei quali 55 adulti, 35 maschi, 20 femmine e 215 pulli, per un totale di 1859 grillai inanellati a partire dal 2006.

Abbiamo anche recuperato circa 450 pulli, con 216 liberazioni nel corso del solo 2012. Importante, inoltre, la ricerca svolta sul livello di parassitizzazione nel grillaio, con risultati che hanno segnalato l’ottima salute degli animali, a prescindere dal carico parassitario.

Sono stati applicati 9 GPS su 15 grillai adulti nidificanti, in 12 nidi artificiali installati a Gravina in Puglia e Altamura, che hanno permesso di acquisire ed elaborare importanti dati sulle aree alimentari preferenziali delle due colonie. Inoltre, tali dati hanno consento lo studio delle traiettorie di volo più utilizzate, distinte tra maschi e femmine e tra comportamenti diurni e notturni. Ancora, è stato possibile analizzare le caratteristiche di volo dei grillai (velocità, allontanamento dal nido, altezza rispetto al suolo), sempre distinguendo tra maschi e femmine e tra comportamenti diurni e notturni. Infine è stata stimata la preferenza di utilizzo e copertura del suolo (anche qui maschi/femmine e giorno/notte), così da ipotizzare una gestione e conservazione attiva sulla specie.

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno oppure puoi rinnovare la tua quota associativa, e farai parte della nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.



Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni