Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Centro Recupero Fauna Selvatica Bosco di Ficuzza (Pa)

Etichettato sotto
Località Centro Recupero Fauna Selvatica Bosco di Ficuzza, Ficuzza di Corleone (PA)
Apertura al pubblico Il Centro è aperto tutto l'anno per il ricovero degli animali. Su prenotazione, è anche possibile, soprattutto per classi scolastiche e gruppi, svolgere visite guidate.
Come arrivare Nel comune di Corleone, nell'entroterra palermitano, alla periferia del piccolo abitato di Ficuzza, vicino alla piazza principale.
Superficie  
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono/Fax 091/8460107
Responsabile Giovanni Giardina

Il Bosco di Ficuzza era la riserva di caccia reale di Fernando IV di Borbone, che vi costruì la rinomata "Palazzina reale", attorno alla quale si è sviluppato il piccolo borgo di Ficuzza. Con la morte del re, nel 1825, l'edifico è stato abbandonato e per il bosco è iniziato un lungo periodo di sfruttamento e degrado. Nel 1948, quando è diventato proprietà dell'Azienda Foreste Demaniali della Regione Sicilia. Qui è sorto il Centro Recupero Fauna Selvatica Lipu Bosco di Ficuzza.

Servizi e strutture

Il Centro è attrezzato con un ambulatorio per la visita, una sala chirurgica e una nursery, dove vengono accolti e allevati i numerosi pulcini abbandonati che giungono a centinaia soprattutto in primavera. Sono state poi realizzate una serie di voliere di vari tipi, in relazione al loro utilizzo: per la riabilitazione, la quarantena, per l'ambientamento prima del rilascio, per la ricerca e per la didattica. Gli animali, che giungono da tutta la Sicilia, vengono immediatamente visitati da esperti veterinari che, sulla base delle patologie riscontrate, stabiliscono il tipo di cure da effettuare.
Il Centro è aperto tutto l'anno e su prenotazione è possibile usufruire, soprattutto per classi scolastiche e gruppi, di visite guidate.

Da visitare in zona

La bellissima Riserva circostante con i suoi boschi, le pareti rocciose e i "gorghi" (Gorgo Tondo, Lungo e del Drago), espressioni relitte di laghetti naturali. La rocca Busandra, con i suoi 1613 metri, ospita specie molto interessanti come l'Aquila reale, la Coturnice ed una consistente colonia di falchi grillai. Nel bosco vivono ancora alcuni esemplari di Gatto selvatico e di Martora.

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno. Entra nella nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Acconsenti all'uso dei cookie Chiudendo questo banner.
Per saperne di più è possibile consultare l'informativa sulla Privacy di Lipu.