Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Riserva naturale Bosco Casale (Oasi Casacalenda)

Riserva naturale Bosco Casale (Oasi Casacalenda) falco pecchiaiolo (foto L. Sebastiani)
Etichettato sotto
Località Casacalenda (CB). La prima area protetta del Molise si estende alle pendici dei Monti Frentani, tra il massiccio del Matese e la costa adriatica, interamente nel territorio comunale di Casacalenda.
Apertura al pubblico L'Oasi è aperta al pubblico tutto l'anno nei giorni di giovedì, venerdì, sabato e domenica (con orario 10-12.30 e 14.30-18.30). Possibili chiusure nei mesi invernali per le condizioni atmosferiche. Si possono prenotare visite guidate per gruppi o scolaresche tramite contatto con il Responsabile.
Come arrivare Dall'autostrada A14 (Bo-Ba-Ta), uscire a Termoli e proseguire sulla SS647 in direzione Campobasso e uscire a Casacalenda. Seguire le indicazioni per Bonefro lungo la SS n. 376. Qui seguire le indicazioni per la Riserva. Dall'autostrada A1 (Rm-Na) uscire a San Vittore e quindi seguire le indicazioni per Campobasso- Termoli. Poi la SS n. 647 ed uscire a Casacalenda.
Superficie 146 ettari
sito web www.lipumolise.altervista.org
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono 347 6255345
Responsabile Carlo Meo

La Riserva occupa i due terzi del Bosco Casale, un querceto collinare che anticamente ha ospitato l'accampamento di Annibale nella vicina Gerione. Negli anni Venti la zona viene inserita nel piano dei tagli cedui ventennali che si fermarono solo nei primi anni Novanta, quando il Comune di Casacalenda, proprietario dei terreni, trasforma il bosco in Oasi di protezione della fauna. Nel 2019 viene istituita dalla Regione Molise la Riserva Naturale, affidata in gestione alla Lipu, tramite apposita convenzione con il Comune di Casacalenda. La Riserva è formata da un bosco deciduo di 146 ettari, situato a circa 800 metri sul livello del mare. in un’area a forte vocazione agricola e selvicolturale. Inserita nel 1995 dal ministero dell'Ambiente nell'Elenco nazionale delle aree naturali protette, è stata recentemente riconosciuta quale Zsc (Zona speciale di conservazione) per la rete europea Natura 2000.

Habitat

Tipici elementi di questo bosco di Cerro sono i suggestivi Farnetti con sottobosco formato da Biancospini e Agrifogli. I sentieri sono incorniciati dalle rosse bacche del Corniolo e dai profumati fiori bianchi del Prugnolo, dal candido Narciso dei Poeti e dal raro Citiso villoso. Tre piccoli ruscelli e uno stagno ospitano l’Ululone appenninico e la Salamandrina di Savi. L'insieme dei vari ambienti e il divieto di caccia hanno creato un rifugio ideale per le oltre 110 specie di uccelli censite.

Tra i rapaci nidificanti è abbastanza facile scorgere la Poiana, il Falco pecchiaiolo (simbolo della Riserva) e lo Sparviere, un vero specialista nella cattura dei piccoli uccelli con i suoi spettacolari inseguimenti. In primavera si può avere l'occasione di ammirare il volo planato del Nibbio reale e il Lodolaio. Dal folto del bosco arrivano il canto flautato del Rigogolo e i chiassosi allarmi della Ghiandaia e del Picchio verde. Sempre in primavera il bosco è ravvivato dai canti di Tordo bottaccio, Picchio muratore, Fiorrancino, Luì piccolo e altri piccoli passeriformi insettivori che nidificano invece negli strati bassi della vegetazione. Più in alto, nello strato arboreo, le specie più comuni sono il Colombaccio, il Picchio rosso minore e la Tortora comune. Dopo il tramonto fanno la loro comparsa i più elusivi mammiferi e il Sentiero natura diventa teatro delle cacce del Lupo appenninico e del Gatto selvatico.

 

Tra i rapaci nidificanti è abbastanza facile scorgere la Poiana, il Falco pecchiaiolo e lo Sparviere, un vero specialista nella cattura dei piccoli uccelli con i suoi spettacolari inseguimenti. In primavera si può avere l'occasione di ammirare il volo planato del Biancone, esperto cacciatore di rettili, oltre al Nibbio reale e al Lanario; mentre dal folto del bosco arrivano il canto flautato del Rigogolo, simbolo dell'Oasi, e i chiassosi richiami della Ghiandaia, del Picchio verde e della Gazza. Sempre in questa stagione l'Oasi è ravvivata dallo Scricciolo e il Luì piccolo, Capinera, Pettirosso e piccoli passeriformi insettivori che nidificano negli strati bassi della vegetazione. Più in alto, nello strato arboreo, le specie più comuni sono le Cince, il Canapino e la Tortora. Verso il tramonto fanno la loro comparsa i rapaci notturni e con un po' di pazienza si possono sentire i versi dell'Allocco, del Gufo comune e del Barbagianni.

Servizi e strutture

Un Sentiero natura, corredato da pannelli didattici, permette ai visitatori il riconoscimento immediato delle diverse specie di fiori e dei tanti animali. Il percorso si snoda all'interno del bosco, passando tra le pozze naturali degli anfibi e i siti di osservazione delle farfalle.

L'Oasi dispone di un Centro visite, di un'apposita Eco-Ludoteca, sala proiezioni, Sentiero natura, pannelli didattici, parcheggio. Molti gli Eventi natura organizzati per coinvolgere i visitatori nella vita del bosco: dalla Festa di compleanno dell'Oasi alle liberazioni di rapaci, dalle escursioni guidate ai programmi per le scuole.

Da visitare in zona

Il centro storico di Casacalenda (Terravecchia) con il palazzo ducale del 1200 e la chiesa di Santa Maria Maggiore del 1400.

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio puoi iscriverti alla Lipu per un anno, farai parte della nostra grande famiglia e riceverai ogni tre mesi un numero di Ali, la nostra rivista!

 

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.



Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni