Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Oasi Gravina di Laterza

Oasi Gravina di Laterza Capovaccaio (foto: M. Bonora)
Località Laterza (TA). L'Oasi è interamente compresa nel territorio comunale di Laterza, partendo proprio dalla periferia del paese
Apertura al pubblico Il regolamento dell'Oasi è in fase di revisione, prevederà alcuni giorni nel corso della settimana destinati alla fruizione da parte di scolaresche (da giovedì a sabato) e di gruppi organizzati, famiglie e singoli visitatori (domenica e festività). Attualmente l'Oasi può essere visitata richiedendo e prenotando la visita presso il Responsabile Oasi.
Come arrivare Per giungere all'Oasi è necessario percorrere la strada statale n. 7 che da Taranto attraversa i centri di Massafra, Palagiano e Castellaneta. Attraversato il paese di Castellaneta, dopo circa 8 chilometri si volta a sinistra seguendo le indicazioni Laterza e dopo aver attraversato per intero il paese si arriva all'Oasi, all'estrema periferia meridionale.
Superficie 800 ettari
sito web www.rapacigravine.it
email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Telefono 339 3311947
Responsabile Vittorio Giacoia

L'Oasi Gravina Laterza è importante perché rappresenta un habitat unico e specifico di una parte del nostro paese. Le gravine sono delle vere e proprie spaccature del suolo, una sorta di canyon incisi nel bel mezzo dell'altopiano delle Murge, e presenti soltanto in questa parte di Italia tra Puglia e Basilicata.

Habitat

Sostieni questo paradiso di biodiversità, aiuta le Oasi LipuCon una donazione puoi permettere ad Oasi e Riserve di sopravvivere e agli animali di rimanere liberi e protetti nei loro preziosi habitat naturali.

AIUTA L'OASIcon una piccola donazione

Soltanto in prossimità di questa spaccatura ci si può rendere conto dell'incredibile ed unico ambiente della gravina. Lo stupore è per le ripide pareti, in alcune zone addirittura perpendicolari al terreno, dove soltanto la roccia nuda e piccole e specializzate essenze arboree trovano le condizioni di vita. Scendendo si incontrano molte aree boscate, in alcuni casi molto dense e vecchie, dove domina il Fragno, una quercia tipica dell'Europa Sud-orientale, presente in Italia soltanto in questa zona ed ulteriore testimonianza della particolare geologia delle gravine.

Anche la fauna ha le sue particolarità e gli uccelli sono ben rappresentati con specie di assoluto fascino e di notevole importanza conservazionistica: maestosi Capovaccai (gli avvoltoi degli egizi) e più agili grillai percorrono in lungo e in largo la gravina, mentre in primavera riecheggia il canto melodioso del Passero solitario e la Monachella si esibisce nei suoi voli nuziali. Moltissimi esemplari di piccoli Passeriformi come Sterpazzolina, Scricciolo e Occhiocotto vivono e si riproducono nel folto dei cespugli e degli arbusti.

foto Cristian Grossifoto Cristian GrossiUn ambiente così particolare e per certi versi unico fornisce rifugio anche a molte specie di rettili ed anfibi, insetti e mammiferi di notevole interesse, proprio perché presenti soltanto nell'area delle gravine. è il caso del Geco di Kotschy, un piccolo rettile che vive in prossimità delle zone rocciose oppure del Colubro leopardino, un serpente dai bellissimi colori rossoneri frequente nel fondo della gravina. Ed ancora alcune specie di pipistrelli che frequentano gli anfratti rocciosi delle pareti e che nelle sere di estate escono in cerca di insetti di cui nutrirsi.

L'Oasi di protezione della fauna della Gravina di Laterza è stata istituita nel 1984 in base alla legge regionale sull'attività venatoria. Dal 1999 l'Oasi è gestita dalla Lipu in collaborazione con Provincia Taranto e Comune Laterza. E dal 2006 è inserita all'interno del Parco regionale "Terra delle Gravine".

Servizi e strutture

L'Oasi è dotata di un parcheggio per autovetture, di un Centro visite con aula didattica e diorama sulla gravina, di una rete di sentieri-natura corredata da pannelli didattici ed informativi.

Da visitare in zona

Anche le altre gravine della zona hanno spunti di interesse e meritano almeno una sosta. La città di Laterza, di interesse storico artistico, è famosa nel mondo per le sue ceramiche.

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno. Entra nella nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Acconsenti all'uso dei cookie Chiudendo questo banner.
Per saperne di più è possibile consultare l'informativa sulla Privacy di Lipu.