Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Richiami vivi: fermiamo questa pratica crudele

Richiami vivi: fermiamo questa pratica crudele Un uccello migratore imprigionato e trasformato in un richiamo vivo (foto F.Cagliata)

Immagina di essere catturato, imprigionato, torturato, reso schiavo per il resto della vita e costretto ad attirare involontariamente i tuoi simili, perché siano uccisi. È quello che accade ogni anno a migliaia di piccoli uccelli migratori trasformati in richiami vivi.

L’utilizzo degli uccelli come richiami è una pratica particolarmente crudele legata alla caccia. Colpisce ogni anno migliaia di piccoli uccelli migratori come allodole, cesene, merli, tordi, colombacci e pavoncelle. La Lipu dice basta con una grande petizione.

Oggi detenere gli uccelli come richiami vivi è permesso. Aiutaci ad abolire questa pratica cruenta.

Firma la petizione

Gli uccelli utilizzati come richiami vivi sono catturati, rinchiusi in piccole gabbie e sottoposti per tutta la vita a una detenzione durissima. Questo segna la fine della loro libertà e l'inizio di un'esistenza di sofferenze. Sono tenuti forzatamente al buio in modo che perdano la percezione del tempo e cantino fuori stagione. Il loro canto splendido diventa strumento di morte. Vengono infatti utilizzati dai cacciatori, in autunno e in inverno, come esche sonore per attirare altri uccelli selvatici, da abbattere a fucilate.

La Lipu vuole fermare questo ciclo crudele e per questo ha creato la campagna “No ai richiami vivi” e una grande petizione a suo sostegno. Abbiamo chiesto la partecipazione attiva di testimonial e mezzi di comunicazione per informare e sensibilizzare il maggior numero di persone a questo grave problema di maltrattamento degli animali.

L'obiettivo è quello di presentare, all'inizio del 2014, un progetto di legge che preveda il divieto assoluto di utilizzare uccelli selvatici (catturati o allevati) come richiamo. Diciamo stop ai richiami vivi. Facciamo in modo che il canto degli uccelli torni ad essere suono di pace, musica di libertà.

Cosa puoi fare

  • FIRMA LA PETIZIONE
  • La tua firma, assieme a quella di migliaia di altri cittadini, è fondamentale per chiedere di cancellare questa pratica cruenta. Firma e fai firmare la nostra petizione.
  • Call to action 1 Immagine
  • FAI UNA DONAZIONE
  • Sostieni la nostra azione per liberare il canto dei richiami vivi dalle gabbie e dalla tristezza. Non farci mancare le risorse necessarie a questa importante campagna.
  • Call to action 2 Immagine
  • DIVENTA SOCIO
  • Essere Socio significa sostenere tutte le attività della Lipu, soprattutto le più difficili. Con te al nostro fianco ci batteremo per vincere anche questa importante battaglia.
  • Call to action 3 Immagine

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Acconsenti all'uso dei cookie Chiudendo questo banner.
Per saperne di più è possibile consultare l'informativa sulla Privacy di Lipu.