Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Il 26 aprile nei "paradisi" della natura

Il 26 aprile nei "paradisi" della natura Luigi Sebastiani - www.birds.it
Etichettato sotto

Il collo ripiegato all’indietro, il volo “a scatti” sulle ali slanciate, verso l’azzurro del cielo.

E’ il raro airone rosso, simile al più conosciuto airone cenerino ma dal quale si distingue soprattutto per la colorazione marrone e rossiccia e le dimensioni più piccole. Dopo aver passato l’inverno in Africa tropicale, e dopo un volo di migliaia di chilometri, sfidando innumerevoli insidie, l’airone rosso sta arrivando in questi giorni in Italia per nidificare. L’appuntamento per osservare questa bellissima specie e tutte le altre che sceglieranno di fare il nido nelle oasi e riserve Lipu è per domenica 26 aprile: 25 “paradisi della natura” della Lipu apriranno gratuitamente per ammirare lo splendido “popolo” migratore in piena fase di nidificazione: aironi, rapaci diurni (tra cui falco di palude e sparviere), rapaci notturni (gufi, civette e allocchi), anatre (la rara moretta tabaccata ma anche alzavole, marzaiole e canapiglie), e poi sterne, cavalieri d’Italia, il coloratissimo martin pescatore o la simpatica avocetta, per un totale di 250 specie di uccelli selvatici.

E’ la “Festa delle oasi e delle riserve Lipu”, che prevede eventi in natura (come le liberazioni di animali selvatici curati dalla Lipu ed escursioni guidate) e inoltre giochi e laboratori per i più giovani: dalle Riserve naturali di Palude Brabbia (Lombardia), di Torrile-Trecasali (Emilia-Romagna) e del Chiarone-Massaciuccoli (Toscana) alle Oasi di Arcola (Liguria), della Gravina di Laterza (Puglia) e di Carloforte (Sardegna), “paradisi” degli uccelli costituiti da zone umide, coste e boschi che la Lipu gestisce in tutta Italia in collaborazione con enti locali e soggetti privati. Una rete complessiva di 30 aree protette (di cui 25 partecipano con un programma di iniziative alla Festa del 26 aprile) che copre una superficie di quasi 5mila ettari, accoglie oltre 4mila differenti specie animali e vegetali ed ospita circa 130mila visitatori all’anno, dai bambini delle scuole ai turisti italiani e stranieri.
Quest’anno la Festa Lipu, che ha il supporto di Radio Number One, avrà come protagonisti i simpatici uccellini di carta, già oggetto del lancio, nei giorni scorsi, di Primavera Italiana, la campagna dei “50 anni” Lipu che intende creare un forte legame tra le città e gli uccelli migratori fornendo sia informazioni su 12 specie di uccelli selvatici (tra cui rondini, gufi e picchi) sia veicolando l’importante iniziativa di raccolta fondi del 5 per mille (clicca qui).
In occasione della festa, la Lipu offre la possibilità di iscriversi all’Associazione per sei mesi con una quota veramente speciale. Inoltre uno spot sarà trasmesso sulle reti Mediaset nel periodo immediatamente precedente la Festa delle Oasi Lipu.
In caso di maltempo la festa sarà rinviata alla domenica successiva, 3 maggio 2015.
Per consultare il programma della Festa delle oasi e riserve clicca qui
 

Lunedì, 13 Aprile 2015 10:51

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno oppure puoi rinnovare la tua quota associativa, e farai parte della nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.



Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni