Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Firenze: salviamo la natura

Firenze: salviamo la natura Un airone cenerino, foto: Luigi Sebastiani www.birds.it
Etichettato sotto

Il taglio di 100 piante ad alto fusto, la realizzazione di un ponte con un forte impatto acustico, i rischi per la biodiversità e in particolare per gli uccelli selvatici.

È quanto la Lipu-BirdLife Italia denuncia riguardo i lavori della nuova tranvia lungo il torrente Mugnone, all’interno della città di Firenze, un’area ricca di alberi e di sponde naturalizzate che costituiscono una preziosa risorsa di biodiversità urbana.

I lavori della tranvia prevedono, nel tratto interessato, l’eliminazione di più di 100 piante di alto fusto, grandi platani peraltro già oggetto di selvaggia potatura con il metodo del taglio netto alla base dei grossi rami. I lavori impatteranno negativamente sulle rive del torrente che, pur attraversando la città imbrigliato dentro alte mura, hanno recuperato un assetto naturalistico accettabile per la vita degli uccelli acquatici, e non solo.
Inoltre i lavori prevedono la realizzazione di un ponte Bailey con un fondo in tavolato metallico che al passaggio delle auto produrrà un continuo frastuono.

“Tutto ciò – afferma Marco Dinetti, Responsabile nazionale Ecologia urbana Lipu - costituisce un reale ed irreparabile danno all’equilibrio biologico raggiunto, e certamente farà allontanare gli uccelli frequentanti il tratto del corso d’acqua distruggendo così un piccolo paradiso in città.
“Il tratto urbano del torrente Mugnone è abitato da diverse specie di avifauna, protette ai sensi della Legge nazionale 157/92 - ricorda Dinetti - tra cui aironi di diverse specie, come airone cenerino, garzetta e nitticora, il germano reale, la gallinella d’acqua, la ballerina bianca e quella gialla, e talvolta anche il martin pescatore. Siamo certi che la nuova Giunta di Firenze voglia affrontare la situazione con la necessaria sensibilità, consapevole che le città hanno sempre più bisogno della massima cura per le preziose componenti naturali”.

La Lipu, presente in provincia di Firenze con il Centro recupero fauna di Vicchio del Mugello, oltre ad un Gruppo attivo di volontari in fase di riorganizzazione, aggiunge la sua voce all’accorato appello di moltissimi privati cittadini e associazioni come Gabbie vuote Firenze, WWF e altre per salvare un luogo naturalistico e di grande fascino, sicuro patrimonio di tutta la città di Firenze.
 

Lunedì, 23 Giugno 2014 10:44

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno oppure puoi rinnovare la tua quota associativa, e farai parte della nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.



Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni