Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

1979: 40 anni fa nasceva la Direttiva "Uccelli"

Sgarze ciuffetto - Luigino Busatto Sgarze ciuffetto - Luigino Busatto

Il 2 aprile del 1979 nasceva a Bruxelles la direttiva Uccelli, la legge comunitaria che ha cambiato la storia della conservazione della natura in Europa e che tuttora, assieme alla direttiva Habitat, rappresenta il pilastro fondamentale per la tutela della biodiversità.

Lo ricorda la Lipu-BirdLife Italia nel giorno del 40esimo anniversario della direttiva, annunciando una serie di eventi celebrativi che si svolgeranno a Milano, al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci nel mese di maggio."La direttiva Uccelli ha avuto un impatto fortissimo sulla conservazione della natura, sotto il profilo sia tecnico che culturale – afferma Danilo Selvaggi, direttore generale della Lipu-BirdLife Italia - Grazie alla direttiva, la protezione degli uccelli è diventata una questione prioritaria e trasversale, da affrontare superando le tradizioni più retrograde (si pensi all'uccellagione, alle cacce durante la migrazione degli uccelli o alle forme di persecuzione dei rapaci, ritenuti portatori di malaugurio) e guardando agli innumerevoli legami che uniscono gli uccelli agli habitat, all'agricoltura, alle pratiche umane, alla cultura”. Grazie alla direttiva, 5.646 Zone di protezione speciale sono state create in tutta Europa, 500 specie di uccelli nidificanti o svernanti presenti in Europa protette e molte di loro sono state salvate dall'estinzione. Gli Stati membri hanno recepito in buona parte le previsioni della direttiva, come ha fatto l'Italia con la legge 157 del 1992, il regolamento di attuazione della direttiva Habitat (che recepisce anche la direttiva Uccelli) e il decreto Rete Natura 2000, oltre che la designazione di oasi e 613 Zone di protezione speciale.

Enorme l'impatto positivo che la direttiva ha avuto tra la gente, che ha toccato il culmine nel 2015 quando 520 mila cittadini europei hanno sottoscritto la più grande petizione della storia dell'Unione europea, propria a difesa delle due direttive naturalistiche. E tuttavia il cammino di tutela non è certo concluso: solo in Italia sono 77 le specie di uccelli che oggi versano in uno stato di cattiva conservazione (su 250 nidificanti in Europa) e molte le infrazioni della direttiva in molti Paesi europei, il che chiama ad una sua più piena e anche innovativa applicazione, anche alla luce delle nuove grandi sfide ambientali in atto, dal clima alla gestione delle risorse, dal consumo del suolo al lavoro da fare per città più verdi, sostenibili e intelligenti. La Lipu celebrerà la Direttiva Uccelli con una tre giorni a Milano, al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci, dal 16 al 18 maggio prossimi, con eventi scientifici e culturali sul presente e il futuro della direttiva ma anche sul tema dell'Europa, del volontariato giovanile, dell'impegno per l'ambiente e la società. A Milano sarà anche presentata la prima Guida sullo stato di conservazione degli uccelli in Italia, con 250 schede su specie, fotografie, disegni e i contributi di alcuni tra i maggiori ornitologi e studiosi italiani. All’insegna della celebrazione degli uccelli e della loro bellezza sarà anche la Festa delle oasi e delle riserve in programma in tutta Italia per il prossimo 5 maggio.

SCHEDE

I numeri della Direttiva Uccelli:

500 specie di uccelli nidificanti o svernanti presenti in Europa protette
77 le specie di uccelli in cattivo stato di conservazione in Italia su 250 nidificanti in Europa
53 le specie di uccelli nidificanti in Europa globalmente minacciate (Lista Rossa dell'Iucn)
5.646 le Zone di protezione speciale istituite nel territorio dell’Unione europea
613 le Zone di protezione speciale istituite in Italia

I numeri delle Direttive Uccelli e Habitat:

27.863 i siti Natura 2000 istituiti in Europa (il sistema di aree protette più vasto al mondo)
2.613 i siti Natura 2000 istituiti in Italia
130 gli habitat protetti nei siti Natura 2000
581 le specie protette nei siti Natura 2000 (89 specie vegetali e 492 specie animali, di cui 381 di uccelli)
520.000 i cittadini che nel 2015 hanno formato la petizione a difesa e delle direttive Uccelli e Habitat
 

Lunedì, 01 Aprile 2019 15:04

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno oppure puoi rinnovare la tua quota associativa, e farai parte della nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.



Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni