Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Come attirare gli uccelli nelle tue mangiatoie in inverno

Come attirare gli uccelli nelle tue mangiatoie in inverno
Etichettato sotto

Conoscere le necessità degli uccelli durante la stagione fredda ti permette di aiutarli con piccole attenzioni quotidiane, ma anche di attirare nuovi, bellissimi ospiti per il tuo birdgarden.

Temperature fredde, pioggia, neve e scarsità di cibo rendono l'inverno la stagione più dura per tutti gli animali selvatici. La mortalità degli uccelli in inverno è più alta del resto dell'anno. Ecco alcuni trucchi per attirare gli uccelli nelle mangiatoie del tuo giardino per gli uccelli anche in inverno.

Il cibo: ogni specie ha i suoi gusti

I curiosi comportamenti dei migratori in passato hanno dato origini a leggende stravagantiI curiosi comportamenti dei migratori in passato hanno dato origini a leggende stravaganti Fornire cibo agli uccelli è sempre il miglior modo per attirarli nel tuo giardino, in qualsiasi stagione. In inverno, quando le temperature cominciano a scendere, ricordati sempre di riempire le mangiatoie per dare ai tuoi ospiti le energie adeguate per sopportare anche le condizioni climatiche più rigide. I cibi che contengono grassi e oli naturali come le arachidi, lo strutto, i semi di girasole, il burro di noccioline, sono sempre ben accetti. Ma è importante variare e personalizzare il “buffet” del tuo birdgarden in base ai tuoi visitatori abituali. Impara a riconoscere gli uccelli del tuo giardino e scegli di conseguenza come nutrirli seguendo questa semplice tabella.

Tipo di cibo Specie di uccelli
Semi di canapa e mais tritato Fringuelli, verdoni e cardellini
Semi di girasole Fringuelli, verdoni, cince, picchio muratore, frosone
Briciole di dolci e biscotti Pettirossi, cince, regoli, picchio muratore, fringuelli, merli, storni, capinere
Frutta secca Cince, picchio muratore
Frutta fresca Merli, tordi, storni, capinere, pettirossi, cinciarelle
Croste di formaggio Scriccioli, merli, pettirossi, regoli
Grasso e carne Cince, storni, pettirossi, merli e tordi

 

L'acqua: non deve essere gelata

PettirossoPettirosso Il gelo dell'inverno e la neve fanno ghiacciare l'acqua sulla superficie degli stagni, delle vasche e degli abbeveratoi del tuo birdgarden rendendo più difficile per i tuoi ospiti l’accesso all’acqua pulita. Dopo il gelo di una notte invernale controlla sempre gli abbeveratoi, rimuovi il ghiaccio e riempili con acqua fresca. Sarà un incentivo per gli uccelli a fermarsi nel tuo giardino, attirando anche nuove specie. Per i veri maniaci del birdgarden in commercio esistono anche speciali vasche per uccelli riscaldate che mantengono tiepida la temperatura dell'acqua anche durante la notte, evitando le gelate.

Il roost: un riparo sicuro

Aiutali cosìUn bel modo per aiutare davvero gli uccelli d'inverno (e tutto l'anno) è iscriverti alla Lipu o regalare l'iscrizione a qualcuno. Inoltre con la Guida al birdwatching potrai imparare a riconoscere oltre 400 specie di uccelli.

REGALATI O REGALA L'ISCRIZIONE ALLA LIPU + GUIDA BIRDWATChing

Un posto accogliente in cui ripararsi durante l'inverno farà sentire i tuoi ospiti sicuri e comodi anche con la stagione più ostile. Diverse specie hanno l’abitudine di dormire in gruppo per superare i momenti più freddi della giornata. I birdwatcher e gli scienziati chiamano “roost” questi particolari rifugi di gruppo. Lascia un angolo riparato del tuo giardino in cui puoi posizionare un nido artificiale o una vecchia corteccia in cui gli uccelli si ripareranno dal freddo e dalla neve, specialmente durante la notte, quando le temperature si abbassano drasticamente. Sempre a questo scopo può essere molto utile piantare nel giardino cespugli e siepi folti e sempreverdi come alloro, viburno tino, leccio, ligustro, alaterno, per garantire un riparo ai piccoli animali.

Muffe, batteri e gatti: cosa puoi fare per mantenere al sicuro gli uccelli del tuo giardino

Gli uccelli non sono i soli animali a sentire la durezza della stagione invernale, anche i loro predatori naturali, come volpi e faine, sono all'erta e in cerca di cibo. Un modo di rendertene conto è guardare le tracce sulla neve: se noti impronte di animali selvatici forse è meglio cambiare posizione alla tua mangiatoia. Per proteggere le tue mangiatoie dai predatori, posizionale sempre rialzate dal terreno, oppure appese, meglio ancora se protette da una tettoia.

Ricorda inoltre che gli uccelli più piccoli, come cince e pettirossi, devono avere sempre un cespuglio o un albero vicino alla mangiatoia, per rifugiarsi in caso di pericolo. Puoi anche dotare il palo di sostegno della mangiatoia di un collare a imbuto che ostacola la scalata di gatti e topi.

Un ultimo consiglio. Non tutti sanno che anche gli uccelli possono essere vittima di malattie stagionali, spesso mortali. Tieni pulite le mangiatoie e le vaschette per l'acqua per prevenire la diffusione di muffe e batteri nei luoghi frequentati dagli ospiti del tuo birdgarden. Segui questi piccoli suggerimenti nella cura delle tue mangiatoie e sarai ripagato con nuovi ospiti da osservare e imparare a riconoscere. Ti saranno di grande compagnia nel freddo dell’inverno.

 

 

 
  • Aiutaci a proteggerli
  • Per difendere gli uccelli e la natura abbiamo davvero bisogno di te. Ogni donazione alla Lipu ha un valore speciale.
  • Call to action 2 Immagine
  • Sei gia socio?
  • Rinnova subito la tua iscrizione e preparati ad un anno di natura e nuove sfide al fianco della Lipu.
  • Call to action 3 Immagine

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Acconsenti all'uso dei cookie Chiudendo questo banner.
Per saperne di pi├╣ ├Ę possibile consultare l'informativa sulla Privacy di Lipu.