Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Anna ha sognato la natura per tutta la vita

Anna ha sognato la natura per tutta la vita
Etichettato sotto

Ho incontrato Anna nella sua incredibile casa nel bosco. Un luogo “selvaggio” abitato da animali che sono i suoi compagni di vita.

“Il primo ad accogliermi è stato un moscardino, dalle chiome degli alberi arrivava il canto di tantissimi uccelli diversi. Poi sono arrivati uno scoiattolo, una volpe, un tasso. Sono rimasta in silenzio fino a tarda sera per conoscere gli abitanti del luogo. È così che è iniziata la mia nuova vita in una famiglia diversa, anzi “biodiversa”, che avevo desiderato per tanto tempo.

Quando ho visto per la prima volta questo posto, che poi è diventata la mia casa, è stato amore a prima vista. Sei anni dopo sono tornata, decisa a trasferirmi, e ho scoperto che la proprietà era tornata in vendita da pochi giorni. Un’incredibile coincidenza. Era chiaro per me, questo posto era il posto giusto. Dopo anni di ricerche per la prima volta mi sentivo finalmente a casa, circondata dalla natura. ”

Quando Anna era solo una bambina viveva in città, in una palazzina di tre piani e aveva un pesce rosso in un vaso e questo era tutto il suo contatto con la natura. Anna andava a scuola e riempiva i suoi disegni di animali e piante, un universo lontano in cui avrebbe voluto vivere. Poi arrivava l’estate, la annunciavano le rondini con il loro canto allegro ed insistente. 

Ogni estate Anna andava dalla nonna in vacanza e lì cominciavano le sue avventure. Quelle avventure che si fanno da ragazzi e che ti rimangono dentro per sempre. Come quella volta che è scappata a cavallo con il figlio dei contadini loro vicini per scoprire una grotta di pipistrelli.

“sapevo che avrei potuto ritrovare il mondo incantato degli animali nascosti, irraggiungibili, tra gli alberi o nei campi lontani. Spazi grandi, verdi pieni di presenze che in città vedevo solo sui libri. Ero incantata da tutto ciò che si muoveva, soprattutto dalle farfalle e dagli uccelli che potevano volare.”

Crescendo Anna va a vivere a Roma, un’altra grande città l’attende. La vita continua e la capitale le offre tante opportunità: la natura deve aspettare. Anna non immagina di certo che il vento sta per cambiare e sta per arrivare una nuova occasione per rimettersi in gioco e ritrovare quell’antico legame, mai perso. Un giorno le viene fatta una nuova offerta di lavoro nell’alto Lazio, in una zona di campagna. All’inizio Anna è poco convinta, pensa di non riuscire a rinunciare a Roma, pensa che questa sarà solo una soluzione di passaggio, per qualche tempo. Tutto questo prima di ritrovare la natura in un vecchio casale dove si trova a vivere. Un’esperienza che cambierà la sua vita, per sempre.

Da allora la Natura è diventata il Luogo dove mi sento a casa e gli animali selvatici e domestici la mia Famiglia. La città è molto lontana, ma non mi sento privata di opportunità, la vita in questo spazio naturale mi offre non solo un riparo, ma continue occasioni di crescita, di scoperta e di tante emozioni che spesso mi aiutano a superare i momenti di sconforto e mi aprono uno sconfinato meraviglioso universo, troppo spesso relegato ai margini delle nostre umane vite e minacciato dalla nostra noncuranza.”

Anna è diventata la custode di un angolo di Natura che ha sognato per tutta la vita. Un posto speciale che le permette di rimanere in contatto con gli animali perché sente che ogni giorno le insegnano cose preziose sulla vita e sulla morte, sulla gioia e sul dolore, sul coraggio e sulla paura. La sua scelta di prendersi cura di un luogo così “selvaggio” è nata dalla consapevolezza che nel mondo la biodiversità sta rischiando di scomparire in tutto il Pianeta Terra. È questo suo grande desiderio che le ha fatto conoscere la Lipu.

Anna oggi ha scelto di includere la Lipu nel suo testamento per continuare a proteggere gli animali e la natura, quella famiglia che lei stessa ha cercato per tutta la sua vita. Il suo desiderio è uno solo, continuare a difendere la biodiversità, in tutte le sue forme.

 

Questa storia ti tocca da vicino?

Sono Rossana Bigliardi e lavoro alla Lipu. Oggi la Lipu è una grande associazione con più di 30.000 sostenitori, ma io la conosco da quando stava tutta in un garage. Se la storia di Anna ti ha toccato il cuore e vuoi valutare la possibilità di fare una scelta importante in favore di animali e natura, parlane con me. Risponderò alle tue domande sui lasciti testamentari e grandi donazioni.

Per contattarmi puoi scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare il numero 0521 1910711, nella massima riservatezza. Oppure chiedi di essere ricontattato o scarica l'opuscolo informativo compilando il modulo qui sotto:

Ricevi gratuitamente la guida

 
 
 
 
 
 
 

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu.

Se non sei ancora socio puoi iscriverti alla Lipu per un anno, farai parte della nostra grande famiglia e riceverai ogni tre mesi un numero di Ali, la nostra rivista!

 

 

Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni