Fermiamo la caccia all'allodola
LASCIATEMI CANTARE
Ferma questa strage silenziosa
Lasciatemi cantare

Firma la petizione per fermare la caccia all'allodola.
Fermiamo questa strage silenziosa.

NO ALLA CACCIA L'allodola ci chiede solo di poter continuare a cantare. Firma l’appello per chiedere al Presidente del Consiglio Matteo Renzi di cancellare l'allodola dalle specie cacciabili.

FIRMA LA PETIZIONE#LASCIATEMICANTARE

Le allodole rischiano di scomparire.
In Europa sono già diminuite del 50%. Ogni anno in Italia ne vengono uccise quasi 2 milioni, abbattute con cartucce più grandi di loro.

Una strage che aggrava la situazione, già drammatica, che l’allodola vive a causa di un'agricoltura intensiva e sempre più inquinata, che la sta privando degli ambienti riproduttivi e delle aree in cui svernare.

Il divieto di caccia all’allodola non può più aspettare! Per questo chiediamo al Governo un decreto che cancelli l’allodola dalla lista delle specie cacciabili previste dall’articolo 18 della legge 157/92.

Chiederemo anche alle regioni di escludere l’allodola dai calendari venatori. Infine chiederemo all’Ispra (l’autorità scientifica nazionale) di dare parere negativo per la cacciabilità della specie e alla Commissione europea di prendere a cuore il problema, intervenendo sull’Italia.

Sottoscrivi l’appello per chiedere al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni di cancellare l'allodola dalle specie cacciabili. Inserisci i tuoi dati e clicca sul pulsante CONFERMA

La petizione

Al Presidente del Consiglio dei Ministri italiano, Paolo Gentiloni

Signor Presidente, l'Allodola è uno degli ultimi piccoli uccelli cacciati in Italia. Ogni anno, nel nostro Paese, quasi 2 milioni di allodole vengono abbattute legalmente (il 73% degli abbattimenti legali di tutta l'Unione europea) mettendo a serio rischio una specie già in grande sofferenza per problemi di habitat naturale. Per porre freno a questa grave situazione e salvare l'Allodola,

Le chiediamo

un Decreto che cancelli l'Allodola dall'elenco delle specie cacciabili di cui all'articolo 18 della legge 157/1992 e promuova una più adeguata tutela di questa preziosa e delicata specie.

I TUOI DATI

Le donazioni alla Lipu sono deducibili/detraibili!

La Lipu è una Onlus, pertanto ogni donazione è deducibile per le persone fisiche, le imprese e le società nella misura non superiore al 10% del reddito dichiarato fino ad un massimo di € 70.000 (art. 14 DL 35/2005).
E' detraibile per le persone fisiche nella misura del 19% dell’importo fino a un massimo di € 2.065,83  (art. 15 i-bis DPR 917/86). Dall’anno 2013 la detrazione dell’imposta lorda è pari al 24% e, a decorrere dall’anno 2014, sarà pari al 26% della donazione effettuata.
E' deducibile per le imprese o società nella misura non superiore al 2% del reddito dichiarato oppure un importo massimo di € 2.065,83 del reddito d’impresa (art. 100 h DPR 917/86).
l'estratto conto per donazioni con carta di credito, assegno, bonifico o domiciliazione bancaria
la ricevuta di versamento per donazioni con conto corrente postale.

Le quote associative non sono deducibili.

 

Foto di campagna: E. Borghesan

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Acconsenti all'uso dei cookie Chiudendo questo banner.
Per saperne di più è possibile consultare l'informativa sulla Privacy di Lipu.