Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Festa d'Estate al centro recupero di Asti

Liberazione al Centro recupero Lipu di Tigliole d'Asti - Foto Chiodi Liberazione al Centro recupero Lipu di Tigliole d'Asti - Foto Chiodi
Etichettato sotto

Oltre mille animali selvatici recuperati e curati ogni anno, molti dei quali restituiti alla libertà. Per festeggiare i successi del Centro recupero fauna selvatica e i 50 anni della Lipu, che nasceva nel 1965 grazie al filosofo napoletano Giorgio Punzo, la delegazione di Asti organizza domenica 12 luglio la Festa d’Estate alla presenza del presidente Lipu Fulvio Mamone Capria, appena confermato, nella riunione di Consiglio di domenica scorsa, per altri quattro anni alla guida dell’Associazione.

 

Allocchi, gufi, civette e gheppi feriti e poi tanti pulcini caduti dal nido ma anche mammiferi come volpi e caprioli: ogni anno il Centro Lipu, che riceve contributi dalla Regione Piemonte e dalla Province di Alessandria  e Asti, soccorre animali in difficoltà nel territorio provinciale astigiano ed alessandrino, anche con l’aiuto del Centro servizi volontariato  Csv di Asti –Alessandria.

Nel 2014 i ricoverati del Centro sono stati per l’esattezza 1.100: molti “nidiacei”, ossia pulcini caduti dal nido e rimasti senza genitori, e tanti uccelli vittime di impatti contro vetrate o predati da altri animali. Tra i mammiferi sono state una decina le volpi ricoverate la scorsa primavera: oltre ad alcuni esemplari adulti feriti, anche quattro cuccioli rimasti senza genitori. Una quindicina anche i caprioli soccorsi e curati.

Ricco il programma di domenica 12: si parte al mattino alle 10 con il trekking sugli asini lungo i sentieri del parco, le visite al centro recupero e l’inanellamento a scopo scientifico, effettuato da inanellatori autorizzati dall’Ispra.

Durante la giornata saranno proposti giochi per i più piccoli, allestita una mostra fotografica, offerta musica e una merenda a tutti i partecipanti. Nel pomeriggio, alle 16, l’attesissima liberazione di rapaci diurni: un falco pellegrino, due poiane e due gheppi, mentre si aspetterà l’imbrunire per liberare i rapaci notturni, ossia due allocchi, due civette e un assiolo, tutti curati al Centro Lipu di Asti. Nel corso della serata sarà inoltre effettuata una visita guidata alla ricerca di pipistrelli.

Una giornata speciale, arricchita dalle presenze straordinarie, oltre che del presidente Lipu Fulvio Mamone Capria, del presentatore astigiano Pierluigi Berta, che guiderà gli eventi dell’intera giornata, e del Vescovo di Asti, monsignor Francesco Ravinale, che illustrerà, nel pomeriggio alle 15,30, alcuni passaggi della recente Enciclica di Papa Francesco Laudato si’, un documento straordinario che tratta di temi grande interesse per la tutela dell’ambiente e delle specie animali e vegetali.

“Il recupero della fauna selvatica è un’attività che richiede grandi sacrifici da parte di chi la svolge ed esige risorse economiche per assicurare cure veterinarie e medicinali - dichiara il presidente Lipu FulvioMamone Capria –Grande merito dunque a questi ragazzi di Asti che svolgono un lavoro straordinario e che merita di essere incoraggiato e valorizzato”.

Tra le attività della sezione Lipu di Asti c’è l’educazione ambientale, il sostegno a un’agricoltura più amica dell’ambiente, la lotta al bracconaggio o all’arroganza di taluni cacciatori. Ma la conduzione del Centro recupero, punto di riferimento di un vasto territorio, rimane l’attività di spicco.

“Siamo felici di tante presenze autorevoli alla nostra Festa d’Estate e auspichiamo una grande presenza di pubblico - dichiara Guido Giovara, responsabile del Crfs Lipu di Asti – Sono proprio occasioni come questa che offrono l’opportunità alle persone di osservare specie altrimenti impossibili da avvicinare in natura. Un modo importante per sensibilizzarle al rispetto della biodiversità e a incoraggiare il nostro lavoro di recupero, tanto bello quanto impegnativo”.

Per informazioni: 347 2425611 – 338 9320815 

Giovedì, 09 Luglio 2015 10:27

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno oppure puoi rinnovare la tua quota associativa, e farai parte della nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.



Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni