Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Buon compleanno, Vignolo. La festa dal 4 al 6 ottobre

Buon compleanno, Vignolo. La festa dal 4 al 6 ottobre
Etichettato sotto

Oasi Bosco del Vignolo in festa. Vent'anni di attività e di collaborazione tra Comune di Garlasco, Parco del Ticino e Lipu. Previsti un incontro con Istituzioni e scuole di Garlasco il venerdì  e una serie di iniziative ed eventi in Oasi per il weekend.

Venti anni di natura tra lodolai e rane di Lataste, farfalle, libellule ed orchidee, tortore e ghiri. E’ festa all’Oasi Lipu per l’anniversario, che verrà celebrato da venerdì 4 a domenica 6 ottobre con un ricco programma messo a punto dalla Lipu, dal Comune di Garlasco e dal Parco del Ticino. Venti anni di collaborazione tra i due enti e la Lipu che, appunto dalla fine degli anni Novanta, hanno dato vita, grazie ad uno dei primi esempi concreti di partnership tra Amministrazioni pubbliche ed Associazione ambientalista.  Si inizia appunto venerdì 4 ottobre a Garlasco, alle ore 10.00, nel Teatro Martinetti con un incontro alla presenza degli Enti coinvolti nella nascita e nella gestione: l’Assessore all’Ambiente del Comune, Isabella Panzarasa, il Direttore del Parco, Claudio Peja e il Responsabile Oasi e Riserve della Lipu, Ugo Faralli, introdurranno e condurranno la mattinata con i saluti del Sindaco di Garlasco, Pietro Francesco Farina, del Consigliere del Parco, Fabio Signorelli e del Presidente della Lipu, Aldo Verner.  Per poi passare ai racconti e alle storie del Vignolo, di chi ha avuto l’idea iniziale fino a coloro che la studiano, passando per l’esperienza delle tante scolaresche in visita (in venti anni quasi 5.000 studenti): Giuseppe Bogliani e Graziano Rossi dell’Università di Pavia, Mario Pertusi e Giancarlo Rognoni di Lipu Pavia, Valentina Parco del Parco Ticino, Gabriella Perotti dell’Istituto comprensivo Poma di Garlasco, Alberto Lasagna dell’Associazione Est Sesia, Roberta Baldiraghi di Provincia Pavia. Sabato 5 e domenica 6 ottobre il “compleanno” si sposterà in Oasi, in località Bozzola di Garlasco. Due giorni in natura, tra tante attività per la gente, in concomitanza con EuroBirdwatch, le giornate europee del Birdwatching, organizzate da BirdLife International (Lipu è rappresentante e partner unico per l’Italia). Si inizia appunto Sabato 5 alle ore 9,00, accolti e accompagnati dal responsabile per la Lipu dell’Oasi, Fausto Pistoja, con l’osservazione delle farfalle, una camminata con l’entomologo Francesco Gatti e poi per i più piccoli una lettura animata condotta da Adriana Milani di Teatrodipietra onlus. Dopo il pranzo, con i prodotti a marchio Parco Ticino e preparati dall’Azienda agricola Oca & Riso, il pomeriggio prosegue con l’artista locale Michela Borin e i disegni degli uccelli e per chiudere una passeggiata birdwatching con il responsabile oasi, ad osservare e censire le varie specie di uccelli.

Domenica 6 ottobre, sempre alle 9, si riparte con una escursione sempre alla scoperta degli uccelli, con l’ornitologo Giancarlo Rognoni: i partecipanti all’escursione, con le loro osservazioni, contribuiranno a raccogliere i dati sulle varie specie presenti, che poi saranno trasmesse a BirdLife International, contribuendo così al grande censimento europeo degli uccelli. Dopo le tre ore passate tra binocoli, guide e manuali, osservazioni ed ascolti di canti, la ProLoco di Garlasco prepara una degustazione con prodotti tipici a marchio Parco Ticino. La festa si conclude con gli ultimi due appuntamenti nel pomeriggio. Prima un laboratorio di riciclo creativo con Maddalena de l’Antina e poi la Caccia al Tesoro finale. L’oasi, creata nel 1999 su proposta di Lipu e Comune di Garlasco, è gestita fin dalla sua nascita dai due enti che nel corso degli anni si sono avvalsi della collaborazione con il Parco del Ticino. L’oasi infatti è anche una Riserva naturale orientata e un sito di rete Natura 2000 e il Parco del Ticino è l’ente preposto al coordinamento delle attività gestionali. L’Oasi ospita ogni anno numerose scolaresche e migliaia di visitatori, appassionati di natura, di birdwatching e di fotografia, lungo i sentieri, frequentati anche da gruppi e famiglie nel corso degli eventi natura tra i quali annualmente spiccano la Festa delle Oasi Lipu in maggio e La notte delle Stelle il 10 agosto. «Il Bosco del Vignolo è la piccola Amazzonia della Lipu - dichiara Aldo Verner, Presidente Lipu –Un’oasi che è la preservazione di un pezzo di territorio prezioso e la possibilità di far vivere la natura alla gente, ai bambini, alle scuole, alle famiglie, regalando loro conoscenza e benessere fisico e spirituale. Prima c'erano le cose brutte, la discarica e la pista da motocross, adesso c'è un’oasi che, a Garlasco, da vent'anni, accoglie la gente con la natura e la bellezza. La nostra soddisfazione è grande, così come il ringraziamento che rivolgiamo al Comune di Garlasco e al Parco Ticino, che in questi anni ci hanno sempre sostenuto e con i quali vogliamo andare avanti, con ancora più impegno ed entusiasmo.» 

«Il Bosco del Vignolo non è solo un luogo di straordinaria bellezza - afferma Cristina Chiappa, presidente del Parco Ticino - per il valore degli habitat che lo caratterizzano e delle specie animali e vegetali che ospita è stato riconosciuto come sito della rete Natura 2000 dall’Unione europea e da quando il Parco è stato individuato ente gestore si è impegnato per tutelare attivamente gli ambienti umidi tipici dell’oasi, ad esempio riqualificando una testa di fontanile ed alcune pozze per anfibi realizzate una ventina di anni fa».

«Il Bosco del Vignolo è un luogo importante per la comunità garlaschese ed è da sempre oggetto di cura e attenzione da parte dell’Amministrazione comunale che dedica risorse umane e patrimoniali per la sua conservazione - aggiunge Pietro Francesco Farina, Sindaco di Garlasco – Un particolare ringraziamento va alla Lipu che in questi anni 20 anni di gestione ha consentito a tutti di poter fruire dell’oasi in modo consapevole e rispettoso ma un sentito ringraziamento va anche al Parco lombardo della Valle del Ticino che mette a disposizione l’alta professionalità in materia di gestione forestale e dei siti protetti ».

 

Mercoledì, 02 Ottobre 2019 15:20

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno oppure puoi rinnovare la tua quota associativa, e farai parte della nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.



Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni