Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Disastro ecologico a Maccarese

Disastro ecologico a Maccarese
Etichettato sotto

Il grave disastro ecologico causato dalla fuoriuscita di kerosene sta provocando gravi danni all'ambiente nell'area di Maccarese.

(comunicato stampa di domenica 9 novembre)

“Chiediamo che l’ENI intervenga con misure straordinarie per limitare i già gravissimi danni alla biodiversità agro ambientale dell’area di Maccarese interessata dallo sversamento di kerosene nei canali” . Lo afferma Fulvio Mamone Capria, presidente della LIPU-Birdlife Italia, che si è portato oggi con il Direttore generale della Lipu e i volontari della Lipu di Ostia, Roma e delle Oasi di Castel di Guido e del Centro Habitat Mediterraneo, nell’area contaminata per tentare di recuperare gli animali ancora in vita e verificare i i danni ambientali.

“In queste ore I nostri volontari stanno affiancando gli operatori del Wwf per cercare di ritrovare animali ancora feriti e inviarli al Centro recupero fauna selvatica della Lipu di Roma, già preallertato in queste ore” – commentano alla Lipu. “Sono centinaia gli animali trovati morti, impregnati di idrocarburi, nei canali di Maccarese e del Villaggio dei Pescatori. Moltissimi aironi, cormorani, anatre, così come decine e decine di pesci, che galleggiano morti nei canali. Tuttavia l’area è vastissima ed è presumibile che le vittime saranno ancora di più”.

 

“Una situazione allarmante, forse anche sottovalutata nelle prime ore, – prosegue Mamone Capria. - che deve ora prevedere un intervento straordinario per un’azione di bonifica rapida ed efficace. “Quell’area è straordinariamente importante per le sue produzioni agricole di qualità ma anche di assoluto valore naturalistico, anche perché zona di sosta di uccelli migratori, che in questo periodo svernano lungo il litorale romano e si cibano di pesci e altri piccoli animali nei canali della bonifica di Maccarese.”

“Invitiamo la Magistratura - conclude il Presidente della Lipu - a raccogliere dettagliatamente ogni elemento per individuare a ciascun livello le responsabilità di questo scempio, che potrebbe avere persino ricadute sulla salute dei cittadini. Per parte nostra, siamo davvero stanchi di assistere alla distruzione progressiva della natura e non esiteremo a costituirci, se sarà il caso, parte civile.”
 

Lunedì, 10 Novembre 2014 09:45

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno. Entra nella nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Acconsenti all'uso dei cookie Chiudendo questo banner.
Per saperne di più è possibile consultare l'informativa sulla Privacy di Lipu.