Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Base militare di Coltano: WWF e Lipu Toscana dicono no, dentro e fuori dal Parco

Upupa - Foto Luigi Sebastiani Upupa - Foto Luigi Sebastiani

"Stop al consumo di suolo e miglior uso delle risorse del PNRR. La Biodiversità ha bisogno di azioni concrete e non di soli annunci"

Il WWF Alta Toscana e la Lipu Toscana esprimono al tempo stesso sollievo e preoccupazione in merito alle ultime vicende intorno al progetto della base militare di Coltano, all’interno del Parco di Migliarino, San Rossore Massaciuccoli. Nonostante gli spiragli aperti circa l’abbandono dell’idea di realizzare l’opera all’interno del Parco Regionale, in un’area di grande pregio naturalistico e
agricolo, con una fauna visibile ed invisibile che in quell’ambiente prospera e vive, resta alta la preoccupazione sulla realizzazione dell’opera in sé stessa, pur se il progetto dovesse essere spostato oltre i confini protetti.

Ciò, infatti, rappresenterebbe un ulteriore consumo di suolo, un disturbo per la biodiversità degli agro-ecostistemi pisani e un nuovo smacco al territorio naturale, a poche settimane dall’inserimento della tutela di biodiversità ed ecosistemi tra i principi fondamentali della Costituzione e alla luce della nuova Strategia europea sulla iodiversità per il 2030, tra le cui ambiziose azioni vi è l’estensione ad almeno il 30% della superficie terrestre e marina protetta.

Va evidenziato, infine, il cattivo utilizzo dei fondi del PNRR (che finanzia anche la discussa opera militare), che destina le briciole alla conservazione della biodiversità e ulteriori importanti risorse alla Difesa, che pure nel bilancio ordinario dello Stato conta su moltissime risorse.

Mentre tutti i giorni agiamo per difendere le piccole e grandi aree naturali periodicamente sotto attacco, noi volontari ambientalisti ci chiediamo se e quando la politica riuscirà davvero a vedere e promuovere concretamente un mondo diverso, per le generazioni presente e future, umane e non umane. Il Green Deal, così solennemente annunciato e fortemente promosso, non può
essere una simulazione ma deve rappresentare ovunque, in Toscana e in ogni parte del mondo, un cambiamento concreto, che ponga al centro la conservazione della biodiversità, un miglior uso delle risorse e il vero benessere delle persone.

Venerd├Č, 15 Aprile 2022 08:34

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu.

Se non sei ancora socio puoi iscriverti alla Lipu per un anno, farai parte della nostra grande famiglia e riceverai ogni tre mesi un numero di Ali, la nostra rivista!

 

 

Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni