Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Prealpi varesine: presentato il libro "Flora, fauna e altre vite"

Foto Vincenzo di Michele Foto Vincenzo di Michele

Prealpi varesine, patrimonio da salvare. Flora, fauna e altre vite: presentato oggi il volume tra illustrazioni, narrativa e scienza.

È stato presentato oggi a Varese il volume Flora, fauna e altre vite, un’opera frutto del lavoro pluriennale di esperti, naturalisti, grafici e illustratori, per raccontare, in modo inedito, il patrimonio naturalistico delle Prealpi varesine. Un’opera, edita quest’anno da Studio Corraini, che nasce grazie alla collaborazione tra diverse realtà nell’ambito del progetto Corridoi Insubrici: coordinatore del progetto è il Parco del Campo dei Fiori, con uno speciale partenariato composto da Provincia e Comune di Varese, Comunità Montana Valli del Verbano, Università dell’Insubria, Lipu, Oikos, Legambiente, con l’insostituibile sostegno della Fondazione Cariplo. L’obiettivo dell’opera è raccontare i più preziosi luoghi nel territorio dell’arco prealpino lombardo, muovendo dalla consapevolezza che solo un’accurata conoscenza di specie e habitat possa portare ad una loro effettiva conservazione e protezione. “La tutela dell’ambiente per noi è centrala – dichiara Dino De Simone, Assessore Tutela Ambientale – Grazie al bando di Fondazione Cariplo potremo rinaturalizzare quattro aree e potremo attivare progetti di educazione ambientale per valorizzare anche i nostri Plis (Parchi Locali di Interesse Sovracomunale)".“Conoscere significa proteggere: il libro prende le mosse da questo nesso - spiega Giuseppe Barra, Presidente del Parco Campo dei Fiori - L’obiettivo dell’opera è quello di raccontare la ricchezza naturalistica delle Prealpi varesine, trasmetterne la bellezza e il valore, per consentire non solo di individuare gli habitat e le specie animali e vegetali, ma soprattutto per consentire una conoscenza della natura che porti alla sua effettiva conservazione e protezione. In particolare, il volume racconta i principali ambienti naturali delle Prealpi varesine, come si sono formati e quali animali e piante li popolano, dove è possibile vedere un bosco di ontano nero, un picchio nero, una salamandra o un capriolo.”.
“L’opera si deve al magistrale lavoro dello Studio Corraini, che con sapienza e cura ha saputo coniugare ed assemblare, nello stesso tempo, un romanzo, un libro illustrato e una guida naturalistica - aggiunge Danilo Selvaggi, direttore generale della Lipu - Quest’opera rientra nel più articolato progetto Corridoi Insubrici, il network a tutela del capitale naturale insubrico, che nasce per dare continuità e completezza agli interventi pianificati e realizzati sul territorio della provincia di Varese tramite precedenti esperienze. Oltre 15 interventi concreti realizzati in aree fragili del territorio lombardo, spesso in cattivo stato di conservazione, che rischiano di scomparire con gravi conseguenze per la biodiversità.”.
Nel volume sono presenti schede informative a cura del naturalista Federico Pienezza, per spiegare nel dettaglio le caratteristiche di uccelli, rettili, anfibi, insetti, vegetazione, anche attraverso un'iconografia per sapere quando e dove osservarli; inoltre, oltre 100 splendidi disegni, realizzati da uno fra i più apprezzati illustratori italiani, Giacomo Bagnara. È presente infine il racconto a cura dello scrittore Davide Longo, che riesce a connettere la relazione tra l’uomo e la natura attraverso la storia di Ettore e Agata, due fratelli che in ogni capitolo vivono momenti diversi della loro vita alla scoperta dell’ambiente che li circonda.

(UFFICIO STAMPA LIPU VARESE - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

I protagonisti:

Giacomo Bagnara
Illustratore italiano. Collabora tra gli altri con, The New York Times, The New Yorker, The Wall Street Journal, Monocle, El Paìs, Die Zeit, Apple. Il suo lavoro è stato selezionato e riconosciuto da American Illustration, 3x3Magazine e la Society of Illustrators di NY. Ha una laurea in Architettura ed attualmente vive e lavora a Verona.
Davide Longo
Scrittore italiano. Nel 2001 ha pubblicato per la Marcos y Marcos il romanzo Un mattino a Irgalem con il quale ha vinto il Premio Grinzane opera prima e il Premio Via Po. Dello stesso anno è il libro per bambini Il Laboratorio di Pinot. Nel 2004 è uscito il suo secondo romanzo Il Mangiatore di Pietre (Marcos y Marcos), Premio Città di Bergamo e del Premio Viadana. È regista di documentari (Carmagnola che resiste, Memorie dell’Altoforno), autore di testi teatrali (Pietro Fuoco e Cobalto, Il lavoro Cantato, Ballata di un Amore Italiano, About Fenoglio) e autore radiofonico per RadioRai (Centolire, Luoghi non Comuni). Ha scritto per Repubblica, Avvenire, Slow Food, Donna, Lettere, Travel. Del 2006 è La Vita a un Tratto, ed. Corraini. Nel 2007 ha curato per Einaudi l’antologia Racconti di Montagna, e pubblicato per Corraini il libro E più non Dimandare, realizzato con il pittore Valerio Berruti. Nel gennaio 2010 è uscito per l’editore Fandango il suo terzo romanzo L’Uomo Verticale, vincitore del Premio Lucca. Nell’estate dello stesso anno il volume Il signor Mario, Bach e i settanta (Keller Editore). Dopo, Ballata di un amore italiano, edito da Feltrinelli nel 2011, è nelle librerie dal maggio 2014 il suo ultimo romanzo Il caso Bramard, sempre per l’editore Feltrinelli. Vive a Torino dove insegna scrittura presso la Scuola Holden. I suoi libri sono tradotti in molti paesi.
Federico Pianezza
Naturalista di origini varesine. Collabora con il Parco Campo dei fiori e la Comunità Montana Valli del Verbano. Profondo conoscitore della natura prealpina che studia da oltre 20 anni, ha all’attivo numerose pubblicazioni in ambito scientifico.

Corraini Edizioni
Corraini Edizioni è a un tempo una casa editrice, una galleria d’arte e uno spazio di sperimentazione e ricerca. L’attività editoriale di Corraini Edizioni spazia tra design, arte e illustrazione, mescolando sempre le carte in tavola tra le diverse discipline.

Il direttore generale della Lipu, Danilo Selvaggi, durante il suo intervento a Varese, martedi 12 novembre
 

Martedì, 12 Novembre 2019 11:37

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno oppure puoi rinnovare la tua quota associativa, e farai parte della nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
SCEGLI LA TUA QUOTA ASSOCIATIVA

Indica la quota associativa (nel campo "Di che specie sei") e la modalità iscrizione alla Lipu. Se sei della specie "famiglia" scrivi nel campo note il nome e cognome dei componenti della tua famiglia.



Utilizziamo cookie per favorire l'utilizzo del sito e ottimizzarne l'esperienza di navigazione. Continuando la visita del sito l'utente accetta l'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni