Lipu Onlus, natura, uccellie animali selvatici in Italia

Come osservare la nidificazione

Etichettato sotto

Osservare l'attività di un nido artificiale occupato è un'esperienza che richiede molta attenzione per evitare di mandare a monte la nidificazione.

A titolo informativo, qui di seguito sono riassunte le fasi riproduttive degli uccelli:
INVERNO: ispezione del nido da parte degli adulti (il maschio, generalmente). TARDO INVERNO/PRIMAVERA: attività territoriali del maschio con canto e parate nei pressi del nido, formazione della coppia, ispezione del nido da parte della coppia. PRIMAVERA: trasporto materiale per imbottire la cavità, frequenti visite mentre l'altro partner cova le uova, visite più frequenti dopo la schiusa delle uova e la nascita dei pulcini, con trasporto di insetti nel becco e allontanamento dei sacchi fecali. PRIMAVERA/ESTATE: involo dei giovani, nutrizione dei giovani fuori dal nido per alcuni giorni prima dell'indipendenza.

Attenzione: molte specie, dopo la prima covata possono ripeterne una seconda e anche una terza.

Conoscendo le sequenze della fase riproduttiva è possibile compiere interessanti osservazioni. Chi è appassionato può anche effettuare buone fotografie.
È necessario sapere che le fasi più delicate sono quelle della scelta del nido e dell'incubazione. Bisogna evitare in alcun modo di disturbare gli uccelli in questi momenti. Quando si avverte che è in atto la cova, si potrà ispezionare il nido usando una scala e alzando il coperchio solo quando nessun adulto è presente all'interno. Si deve anche evitare di alterare la disposizione esterna della vegetazione. Simili disattenzioni possono indurre gli uccelli ad abbandonare nido e covata.
Lo stesso vale quando ci sono i pulcini. Anche se in questa fase i genitori raramente abbandonano la nidiata, un disturbo può far propendere gli adulti a non usare più quel nido per il futuro.

Tempi i incubazione e allevamento dei piccoli di alcune specie ospiti dei nidi artificiali

Specie Giorni di incubazione delle uova Giorni di allevamento dei pulcini nel nido
Ballerina bianca 12-14 13-16
Cinciallegra 13-14 16-22
Cincia mora 14-18 16-19
Cinciarella 12-16 15-22
Codirosso 11-14 14-20
Merlo 11-17 12-19
Passera mattugia 11-14 12-14
Passera d'Italia 11-14 15
Pettirosso 14-18 23-25
Picchio muratore 12-14 13-16
Pigliamosche 11-15 12-14
Rampichino 15 16-17
Scricciolo 14-17 15-20
Storno 12-15 20-22
Torcicollo 12-14 19-21
Nota: Le date di incubazione e di involo dal nido sono comunque variabili in relazione a molti fattori quali la dieta, le condizioni climatiche, la latitudine, l'altitudine. I dati riportati sono la media di molti rilevamenti.

Quali specie osservare

Avere un nido a "portata di binocolo" offre infinite possibilità di osservazioni ed interessanti "scoperte:, riferite a una delle più importanti, complesse e affascinanti attività della vita di un uccello: la riproduzione.
Lo schema della sequenza di fasi riproduttive riproposto nel precedente capitolo indica quali possano essere i comportamenti da osservare. In particolare, semplificando molto, possiamo dividere:

Comportamenti territoriali
È quasi sempre il maschio che si impegna nella difesa del territorio, sia cantando da ben precise postazioni, sia inscenando posture e display competitivi.

Rituali di corteggiamento aggressivi e di rinforzo della coppia
I rituali di corteggiamento sono spesso ripetuti anche dopo l'accoppiamento e servono per cementare la coppia. Molto frequente è l'offerta di cibo da parte del mschio alla femmina che lo riceve simulando un comportamento infantile, emettendo cioè flebili pigolii, in posizione abbassata, con la bocca spalancata e facendo fremere e tremare le ali: proprio come un pulcino all'imbeccata.

Comportamenti aggressivi e di allarme
Attacchi sono in genere compiuti da parte del maschio verso intrusi della stessa specie sconfinati nel suo territorio, o anche verso altri uccelli o animali che si avvicinano troppo al nido. Comprendono versi di allarme e minaccia, rincorse e vere e proprie zuffe.

Cure parentali
I comportamenti parentali variano dal mantenimento della pulizia del nido (allontanando le feci dei pulcini avvolte in speciali "sacchi fecali" da parte degli adulti), alla nutrizione.

I giovani appena usciti dal nido e a malapena in grado di volare sono ancora seguiti, difesi e nutriti dai genitori per diversi giorni. Se si rinviene un piccolo caduto dal nido, lo si dovrà semplicemente ricollocare in altro tra al vegetazione: i genitori risponderanno alle sue richieste di cibo. Sono disponibili ulteriori informazioni sul pronto soccorso per animali feriti. Potete consultare anche il sito RecuperoSelvatici.it.

Da oltre 50 anni curiamo gli animali, proteggiamo gli habitat, combattiamo il bracconaggio e parliamo di natura ai ragazzi. Puoi farlo anche tu. Se non sei ancora socio, puoi iscriverti alla Lipu per un anno. Entra nella nostra grande famiglia!

I TUOI DATI
Scegli: quota associativa e destinatario del regalo
Modalità di spedizione e Pagamento

Libro e tessera verranno inviati con spedizioni separate entro un mese dalla data dell’iscrizione. La spedizione del libro avverrà con tariffa Piegolibri recapitata dal portalettere. Per un invio unico e più veloce è possibile richiedere la spedizione con corriere.

Per completare l'operazione clicca su CONFERMA. Potrebbero passare anche alcuni minuti a causa del traffico sul server. Non chiudere la pagina, grazie!

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Acconsenti all'uso dei cookie Chiudendo questo banner.
Per saperne di più è possibile consultare l'informativa sulla Privacy di Lipu.